SEO e Influencer Marketing

SEO e Influencer Marketing: come gli Influencer migliorano la SEO

Scritto da on . Postato in SEO

SEO e Influencer Marketing possono fornire ai potenziali clienti visibilità immediata del nostro Brand e migliorare i risultati SEO, aumentando così il ROI dei nostri investimenti di web marketing. Vediamo come gli Influencer possono essere una componente strategica per la nostra campagna SEO.

Vedremo più precisamente:

Che cos’è un Influencer

L’influencer è un individuo le cui azioni e opinioni sono in grado di influenzare le decisioni di acquisto di molte persone. La capacità di influenzare è determinata dall’autorità e dalla conoscenza (reale o percepita) di un determinato settore. L’Influencer ha quindi influenza sui potenziali acquirenti.

Ci sono molte tipologie di Influencer, a titolo esemplificativo:

  • celebrità
  • giornalisti
  • studiosi accademici
  • consulenti professionali
  • blogger
  • etc.

L’Influencer per essere definito tale deve avere un audience consistente.

Differenza tra Influencer e Testimonial

La differenza tra un Influencer e un Testimonial, seppur sottile, è sostanzialmente che:

  • l’Influencer è un individuo che si è conquistato la fiducia del suo pubblico, grazie alla competenza e affidabilità dimostrata nel tempo in un determinato settore. Ha quindi un audience fidelizzata;
  • il Testimonial è un personaggio pubblico, di conseguenza molto conosciuto e popolare. La sua fama non necessariamente è collegata ad una specifica competenza. Ad esempio un Testimonial potrebbe essere il concorrente di un reality, il quale è popolare per via del reality, ma non per qualche competenza specifica.

Ci sono poi casi in cui uno stesso individuo può essere sia un Influencer che un Testimonial: ad esempio un pilota di Formula 1 nel momento in cui ci consiglia un auto potrebbe influenzare la nostra scelta in tal senso trattandosi di un esperto di guida. Cosa diversa se lo stesso pilota ci consiglia l’acquisto di un paio di scarpe, in quel caso chiunque comprenderebbe che si tratta di mera pubblicità e il suo livello di influenza calerebbe di molto.

Immagino che ora abbiamo più chiara la figura degli Influencer.

Perché iniziare una campagna di Influencer Marketing

Un Influencer rilevante per il proprio settore può essere la giusta connessione tra azienda e consumatore, esponendo il nostro Brand ad utenti molto mirati poiché già interessati alla nostra nicchia di riferimento e quindi con una forte propensione all’acquisto di prodotti e servizi relativi al nostro settore.

A titolo di esempio, una campagna di Influencer Marketing può essere un mezzo per:

  • Brand Awareness: aumento della notorietà di un brand;
  • Brand Repositioning: riposizionamento di un brand sul mercato;
  • Market Entry: debutto di un azienda, un servizio o un prodotto sul mercato;
  • Product Launch: lancio di un prodotto sul mercato;

Teniamo presente che molti utenti prima di acquistare un prodotto o scegliere un servizio, consultano le recensioni degli altri utenti. Gli Influencer hanno già costruito un legame di fiducia con il proprio pubblico nel corso degli anni e con l’Influencer Marketing possiamo sfruttare questo legame di fiducia a nostra vantaggio.

Un altro buon motivo per iniziare una campagna di Influencer Marketing è che, se ben organizzata, si ottengono risultati immediati e con un costo di acquisizione inferiore rispetto alle campagne AdWords o Facebook Ads.

Questo perché possiamo essere sicuri di essere visibili presso un pubblico fidelizzato dagli Influencer e quindi di ottenere attenzione immediata per il nostro brand, i nostri prodotti e servizi, potendo così attendere i risultati dei servizi SEO per i quali occorrono mesi di duro lavoro da parte del consulente SEO e dell’azienda che ne usufruisce.

Quando si collabora con gli Influencer, aumentiamo la credibilità del nostro sito e diffondiamo il nostro Brand tramite una fonte attendibile.

Come un Influencer può contribuire alla campagna di SEO Link building

La qualità dei backlink che un sito riceve, determinata soprattutto dall’autorità dei domini che ci linkano, ha un impatto enorme sul posizionamento nei motori di ricerca del nostro sito.

La popolarità di un Influencer, rendendo visibile il nostro brand a numerosi utenti, aumenta le probabilità di ottenere link spontanei verso il nostro sito (in gergo tecnico questa attività si chiama Link Earning).

Allo stesso modo la condivisione di link relativi al nostro sito incorporati all’interno di messaggi sui canali social del Influencer, sono un ottimo modo per stimolare ricerche navigazionali su Google verso il nostro sito (ad esempio: nome brand, sitobrand.com, etc) aumentando così il traffico organico.

Un altro aspetto fondamentale è che gli Influencer ci tengono in modo particolare ad avere un blog autorevole, con contenuti interessanti e coinvolgenti per i propri utenti (per contenuti intendo articoli, video, immagini, infografiche, podcast e tutto ciò che si può definire un contenuto web).

Come sappiamo, creare contenuti di qualità non è semplice ma necessario per ottenere visibilità nelle prime pagine della classifica organica di Google.

In tal senso la qualità del contenuto pubblicato dal Influencer, il quale nello scrivere si gioca la sua reputazione online, assume un ruolo fondamentale nella nostra campagna di Link Building: si ha la certezza che il backlink verso il nostro sito è all’interno di un contenuto pertinente per la nostra attività e molto rilevante per il lettori, i quali arrivano sul nostro sito dopo aver letto un articolo interessante, consentendoci così di acquisire traffico mirato e significativo.

Naturalmente sarà la bravura e la capacità degli Influencer quella di menzionare il nostro Brand in maniera che sia utile agli utenti e ad invogliare la loro visita sul nostro sito.

Come trovare Influencer rilevanti per la propria azienda

Per trovare Influencer per la propria azienda ci sono principalmente due alternative:

Utilizzo di tools dedicati: strumenti come BuzzSumo, Mention, Traackr ci consentono di trovare Influencer per la nostra nicchia tramite la ricerca per argomento o parola chiave oppure individuando a priori gli Influencer che già promuovono il nostro brand, facilitando così il lavoro di ricerca. Questi strumenti si basano sul monitoraggio dei Social Media per individuare gli influencer.

Presidio Social e Community: seguiamo direttamente i canali Social e le Community relative al nostro settore per individuare gli Influencer più opportuni per la nostra campagna. Questa seconda ipotesi è sicuramente la migliore, poiché ci consente di valutare attentamente i potenziali Influencer prima di coinvolgerli nella nostra campagna di Influencer Marketing.

Come selezionare Influencer per la propria campagna

Una delle componenti fondamentali della strategia di Influencer Marketing è la selezione pertinente degli Influencer. Per selezionare gli Influencer per la propria campagna occorre analizzare questi aspetti:

Contestualità: un Influencer deve essere autorevole in una nicchia pertinente ai servizi e prodotti che vendiamo, al fine di acquisire notorietà e traffico pertinente per il nostro Brand. Anche dal punto di vista SEO, la pertinenza dei backlink è fondamentale per aumentare l’efficacia in termini di posizionamento organico.

Audience: maggiore è il seguito del nostro Influencer, maggiore sarà la diffusione potenziale del nostro Brand e l’acquisizione di traffico. Maggiore sarà la pertinenza dell’audience maggiore sarà efficace la campagna di Influencer Marketing.

Engagement: se non vi è interazione da parte degli utenti, l’audience da sola non è sufficiente. Il nostro Influencer dovrà avere un pubblico attivo, essere in grado di stimolare le discussioni e le condivisioni. Solo in questo modo la campagna di Influencer Marketing potrà funzionare.

Reputazione: la reputazione del nostro Influencer può giovare a creare trust verso il nostro brand e fidelizzare gli utenti.

Blog: la maggior parte degli Influencer ha un blog. In realtà è proprio dalla qualità del blog e dal suo livello di engagement che ci si rende conto se abbiamo a che fare con un Influencer o soltanto con un semplice frequentatore di Social Media.

Per valutare la qualità di un blog, anche in termini SEO per la nostra campagna di Link Building, possiamo affidarci ai seguenti parametri:

Parametri di autorità del dominio: la Domain Authority di MOZ, il Trust Flow di Majestic, il Domain rating di Ahrefs, pur trattandosi di parametri proprietari ci possono fornire un’indicazione sull’autorevolezza e sulla popolarità del blog. E’ consigliabile escludere dalla selezione gli Influencer con blog che presentano parametri di autorità scadenti.

Trend del traffico organico e quantità di traffico: il SemRush organic traffic ci consente di comprendere se siamo di fronte ad un blog che ottiene traffico dai motori di ricerca e di valutare l’andamento del traffico nel tempo. Un blog con traffico organico scarso o assente, oppure con un trend in forte discesa, va escluso dalla nostra selezione.

Popolarità: Google definisce la popolarità di un sito in base alle referenze (i backlink) che riceve da parte di altri siti. Il parametro referring domain dei principali tool di link intelligence ci consente di comprendere quanti domini linkano il blog del nostro Influencer. Un sito poco linkato è sinonimo di scarsa popolarità e va quindi scartato dalla nostra selezione.

Presenza di segnali Sociali: per valutare l’engagement del blog, i segnali sociali (like di Facebook, +1 di Google Plus, etc) ci possono fornire un’indicazione in merito all’apprezzamento dei contenuti da parte degli utenti. Articoli con bassa presenza di segnali sociali sono sinonimo di articoli poco popolari e con basso livello di engagement da parte degli utenti.

Una volta identificati gli Influencer e raccolti i dati appena illustrati, dovremo classificarli in ordine di importanza per poi contattarli e coinvolgerli nella nostra strategia di Influencer Marketing.

Conclusioni

Coordinare SEO e Influencer Marketing significa diffondere il proprio Brand, acquisire traffico mirato verso il proprio sito e ottenere benefici in termini di posizionamento organico grazie ai backlink.

Mi auguro che ora tu abbia una visione più ampia sull’argomento e se ti occorrono delucidazioni non esitare ad utlizzare i commenti!

Lascia un commento