Scheda prodotto eCommerce SEO

Scheda Prodotto eCommerce SEO: cosa scrivere per posizionarsi

La scheda prodotto in un sito eCommerce è fondamentale per convincere il potenziale cliente all’acquisto. Vedremo qual è il suo scopo, quali informazioni deve contenere e come bisogna scrivere la descrizione per ottimizzare le pagine prodotto dal punto di vista SEO.

Che cos’è la descrizione della scheda prodotto?

La descrizione di prodotto è un testo breve ma intenso posizionato vicino alle immagini del prodotto, contenente una panoramica del prodotto, delle sue caratteristiche, dei materiali e, possibilmente, una breve descrizione su misura per far leva sull’emotività del lettore.

Descrizione scheda prodotto eCommerce

I siti e-commerce usano le descrizioni di prodotto sia per raccogliere le informazioni tecniche (colore, misure, materiali, compatibilità con altri prodotti, ecc.) che garantiscono la qualità e l’utilità del prodotto, sia informazioni che si basano sull’emotività del lettore per creare un forte sentimento di necessità e convincerlo all’acquisto.

La descrizione di prodotto è un “testo di marketing“, ovvero un testo che vende (o per lo meno dovrebbe vendere, altrimenti qualcosa è andato storto) e sostituisce il ruolo di un commesso che, in un negozio reale, consiglia e incoraggia il visitatore all’acquisto.

Bisogna quindi mettere ben in evidenza i vantaggi di possedere il prodotto o servizio in questione, creando un senso di fiducia nel lettore.

Caratteristiche della descrizione delle scheda prodotto

Idealmente, una descrizione di prodotto è calda e incoraggiante, ma si basa su fatti oggettivi e convince il lettore con informazioni rilevanti. Lo scopo è emozionare il lettore quel tanto che basta per convertirlo.

Internet è uno spazio commerciale ad alta concorrenza e qualsiasi prodotto tu venda, probabilmente esiste un altro rivenditore che propone esattamente lo stesso e identico prodotto.

Per questo è importante dare una voce riconoscibile e affidabile al proprio e-commerce, riconoscibile tanto nella filosofia aziendale quanto nella descrizione di ciascuno dei prodotti in catalogo.

Ad esempio, se hai dato del “Lei” al lettore in ogni angolo del tuo e-commerce, continua su questo stile.

Se, al contrario, hai usato immagini divertenti e condito il tutto con una buona dose di umorismo, non cambiare rotta nelle descrizioni di prodotto, poiché saranno una conferma di quello che l’utente ha “testato” sul tuo sito.

In caso contrario, potresti disorientare il potenziale acquirente e, alla fine, perderlo.

Quali informazioni deve contenere una descrizione di prodotto

Quando si scrive la descrizione della scheda prodotto è fondamentale abbinare le informazioni tecniche ad un copy di qualità.

Il tuo utente ha il naso incollato alla “vetrina” e manca veramente poco per convincerlo ad acquistare il prodotto che già quasi stringe fra le mani.

Stuzzicalo con un testo creativo ed emozionante, per fargli capire che il tuo prodotto è proprio quello che cercava.

Occorre uno stile di scrittura convincente e far leva sulle particolarità del prodotto per fare centro e convertire il visitatore in cliente.

Ad esempio, se si tratta di un prodotto tessile sarà immancabile la composizione dei tessuti.

Mentre se si tratta di un accessorio tecnologico, dovrai elencare i modelli o accessori con cui il prodotto è compatibile, ecc.

Infine, è d’obbligo una frase descrittiva che renda il prodotto “umano” e “desiderabile”. Ecco due esempi pratici:

  1. 10% cotone, 20% lana, 70% viscosa. 100% primavera, con questo cardigan senza bottoni dal taglio sofisticato. Disponibile in grigio antracite o in una più effervescente sfumatura di verde acido.
  2. Cover in gomma compatibile con iPhone. Inserisci una fotografia o un’immagine personalizzata fra il retro del telefono e la cover per abbinare ogni giorno un look unico e diverso al tuo iPhone!

Opzionale ma vincente, per scrivere una descrizione di prodotto ad alto potere di vendita è possibile far perno su informazioni di tendenza.

Soprattutto per i prodotti di moda, via libera alle stagioni, ai colori e ai nomi degli stilisti per promuovere il prodotto. Più il settore si fa tecnico, più diventano delicati i riferimenti a tendenze e innovazioni.

Video nelle schede prodotto

Considera l’utilizzo di video per rendere più interessanti le schede prodotto del tuo e-commerce.

Video utili che aiutano l’utente nella valutazione del prodotto possono fare davvero la differenza e distinguere il tuo e-commerce da quello dei competitor aumentando così le conversioni.

Puoi anche utilizzare i video messi a disposizione dai produttori del prodotto (se disponibili), ma l’approccio migliore consiste nel creare video originali.

Vediamo alcuni accorgimenti da tenere a mente in ottica SEO:

  • Non caricare i video direttamente sul tuo server, piuttosto usa un servizio di hosting video dedicato, come YouTube o Vimeo. Una volta caricati su questi servizi è piuttosto semplice incorporare i video nelle schede prodotto;
  • Utilizza il markup dei contenuti video con i dati strutturati;
  • Crea una sitemap xml dedicata ai video e inviala a Google tramite la Search Console.

SEO della Scheda Prodotto eCommerce

Nella SEO per eCommerce, la scheda prodotto va ottimizzata così come una qualsiasi altra pagina del nostro sito, per renderla maggiormente comprensibile a Google.

Gli aspetti principali da ottimizzare per il posizionamento sono:

Per il resto, occorre avere la creatività per scrivere una descrizione di prodotto efficace e utile agli utenti e seguire queste linee guida:

  • Non mentire: meglio lasciare vuote delle voci piuttosto che fornire informazioni errate;
  • Non usare un lessico negativo che scoraggia l’utente e fa perdere fiducia nel prodotto;
  • Fai leva sull’emotività del potenziale cliente, se la tipologia di prodotto lo consente;
  • Sfrutta il senso di “urgenza” dell’acquisto.

Markup Schema Product

Lo schema Product di Schema.org (https://schema.org/Product) è un markup che consente di evidenziare determinati dati delle schede prodotto tra cui:

  • il nome del prodotto;
  • il prezzo;
  • la disponibilità;
  • il numero di recensioni;
  • le valutazioni degli utenti.

Aiuta i motori di ricerca a comprendere queste informazioni più facilmente e per tale motivo lo implemento sempre sui siti che acquistano i miei servizi SEO.

Ad esempio, se cerchiamo “camicia da uomo di cotone taglia L del brand X” Google cercherà nei dati strutturati queste informazioni aggiuntive.

Tuttavia, mi sto rendendo conto che pochi siti e-commerce stanno sfruttando appieno queste opportunità e si fanno facilmente superare nelle SERP dai soliti marketplace che intelligentemente ottimizzano questi dati.

Eppure, almeno per verificare la corretta implementazione di questi dati, è sufficiente lo “Strumento di test per i dati strutturati” di Google che, come vediamo dall’immagine, ci indica i dati che mancano (in arancione) e che sono assolutamente da sfruttare.

Strumento di test per i dati strutturati di Google

Quindi, conviene aggiungere i dati strutturati dello schema Product perché:

  1. è un ottimo modo per aiutare i motori di ricerca a comprendere meglio il prodotto;
  2. le informazioni sottoposte tramite dati strutturati sono utilizzate dai sistemi di ricerca vocale (come Google Assistant) il cui utilizzo è in forte crescita.

Quali altri contenuti bisogna ottimizzare in un e-commerce?

Oltre alla scheda prodotto, ci sono altri tipi di contenuto che ogni portale e-commerce dovrebbe ospitare per favorire il posizionamento su Google:

  • Descrizioni pagine di categoria;
  • Contenuti di approfondimento;
  • Post del Blog.

Andiamo con ordine e vediamo i contenuti a partire da quello che proprio non può mancare fino a quello che può aspettare di essere inserito a tempo debito, una volta che il resto dello shop online sarà stato sviluppato.

Descrizioni di categoria

Dal punto di vista del volume e delle visite, il traffico principale di un e-commerce si dirige sulle cosiddette “pagine di categoria“, ovvero quelle che raccolgono una panoramica dei prodotti di un certo tipo.

Esistono tre soggetti per la descrizione delle pagine di categoria:

  • prodotti di un certo tipo (ad esempio “scarpe”);
  • prodotti di un certo marchio (ad esempio “Adidas”);
  • prodotti di un certo tipo e di un certo marchio (ad esempio “scarpe Adidas”).

La descrizione di categoria viene spesso posizionata in apertura della pagina oppure a fine pagina oppure ancora a lato pagina (in genere sotto i filtri) e in alcuni casi viene inserito un estratto in apertura della pagina e si continua a fine pagina.

Le descrizioni di categoria sono uno strumento importante per intercettare il traffico organico e aumentare i propri potenziali clienti.

Quello che segue è un esempio semplice di descrizione della pagina di categoria. Contiene link alle principali sottocategorie e introduce il lettore alla pagina.

Descrizione categoria sito e-commerce

Le categoria principali raccolgono molti prodotti e si diramano in categorie più specifiche, proponendo man mano sempre meno prodotti, ma sempre più specifici.

I filtri di ricerca generano landing page che raccolgono prodotti che hanno caratteristiche precise.

Ad esempio è possibile vedere tutti i prodotti firmati Adidas, oppure tutte le scarpe sportive, oppure combinare i due filtri e ottenere i prodotti scarpe sportive da donna firmate Adidas.

Più complesso è un e-commerce e più ampia la sua proposta di prodotti, maggiori saranno le possibilità di incrociare i filtri di ricerca e di ottenere diverse landing page di categoria.

Come ottimizzare le descrizioni delle pagine di categoria

Dal punto di vista SEO, il nome della categoria di un e-commerce corrisponde anche al termine di ricerca (keyword) per il quale la pagina sarà indicizzata dai motori di ricerca e, quindi, trovata dagli utenti.

Più generica è la categoria (esempio www.sito.it/abbigliamento), più gettonata sarà la keyword (“abbigliamento”) e più difficile sarà raggiungere una buona posizione per quel termine di ricerca.

Raffinando la categoria con l’utilizzo di filtri e sotto-categorie si creano delle pagine più specifiche, relative alle cosiddette keywords “long tail” (termini di ricerca composti da molte parole) che hanno un volume di ricerca inferiore, sulle quali è più facile posizionarsi e che oltretutto attirano un pubblico con un interesse più focalizzato e quindi, verosimilmente, più incline all’acquisto.

Va da sé che la migliore strategia è quella di inserire contenuti ottimizzati prima di tutto nelle categorie principali, poi in ordine a seconda di quanto avanzato sia il filtro inserito, senza dimenticare nessuna combinazione e keyword potenziale.

Dal punto di vista operativo, da consulente SEO esperto vi consiglio di:

  • Non citare i singoli prodotti, che potrebbero essere sostituiti o esaurire;
  • Mai perdere il filo del discorso e allontanarsi dal soggetto della categoria;
  • Sì alla storia del Brand o del genere di prodotto, poiché crea sempre curiosità;
  • Inserire link interni verso le altre categorie per potenziare la rilevanza SEO del contenuto.

Contenuti di Approfondimento

Proprio come in un negozio fisico, dove il commesso ci spiega dove sono i capi della nuova stagione, anche su un e-commerce è possibile creare delle pagine di approfondimento che spieghino al potenziale cliente come sfruttare l’offerta e ottenere vantaggi sensibili.

Queste pagine hanno una doppia valenza: guidano il lettore consigliando le giuste categorie e i giusti prodotti, ma contribuiscono anche a rafforzare l’immagine dell’azienda e la fiducia del lettore che, avendo trovato informazioni utili, è più propenso a tornare o addirittura a consigliare a terzi di rivolgersi al nostro e-commerce.

Le pagine di approfondimento possono trattare diversi argomenti come:

  • lo stile di moda (sportivo, trendy, elegante, …);
  • un genere di prodotto (cardigan, stivali, … simili alle descrizioni di categoria, ma più orientate a consigliare che a informare);
  • un trend del momento (gli “stivaletti texani” dell’esempio che segue, per dirne una).

Contenuti di approfondimento per sito e-commerce

Non c’è fine alle possibilità di creare delle landing pages di approfondimento.

L’importante è linkarle con criterio nella struttura dell’e-commerce per assicurare che i visitatori più insicuri le raggiungano e vengano convinti dal loro potere informativo:

  • Sì alle pagine di approfondimento sulle categorie più visitare del vostro e-commerce;
  • Sì a pagine di approfondimento sulle tendenze del vostro settore (potete sfruttare anche il blog per questo, linkando articoli di approfondimento nei posts e viceversa).

Post del Blog

Ogni e-commerce che si rispetti ha qualcosa da raccontare periodicamente ai propri clienti e a chi non ha ancora le idee chiare, ma è in cerca di consigli e indicazioni per l’acquisto.

La differenza fra le pagine di approfondimento e il blog è lieve ma sostanziale: gli utenti sono diversi.

Mentre le pagine di approfondimento si trovano sul sito e cercano di rimandare alla categoria giusta, invece il blog viene letto come una rivista, dove ci si aspettano consigli più generici e meno autoreferenziali verso il proprio e-commerce.

Con gli articoli del blog il nostro sito e-commerce mette in luce il suo lato migliore e offre gratuitamente un assaggio della propria professionalità.

Articolo del blog di un sito e-commerce

Non mancherà la possibilità di far condividere il contenuto degli articoli e far conoscere, così, il nostro e-commerce anche alle connessioni dei nostri clienti.

Alcuni consigli dettati dalla mia esperienza personale:

  • Non trascurare il blog: l’inizio è sempre in sordina e i visitatori sono pochi, ma crescono con l’aumentare dei contenuti;
  • Evita di essere autoreferenziale: basta il logo e il contesto a rimandare al tuo shop online;
  • Sperimenta diverse tematiche, anche un po’ al di fuori del proprio target, su temi curiosi che mantengono vivo l’interesse del lettore.

Conclusioni sulle schede prodotto e sugli altri contenuti di un sito e-commerce

Oggi ti ho spiegato quali contenuti ogni e-commerce dovrebbe curare per ottenere buoni risultati di posizionamento sui motori di ricerca e conversion rate degli utenti.

Descrivere un prodotto online è ben diverso dal descriverlo offline: molti lo sanno, ma non tutti se ne ricordano al momento giusto.

Le schede prodotto sono la chiave di volta di un progetto e-commerce, ma creare una descrizione efficace e in grado di presentare così bene il prodotto da convincere il visitatore ad acquistarlo è tutt’altro che facile e scontato.

Un business online ha mille sfaccettature e diventa vincente nella misura in cui è sostenuto da un progetto globale in cui si integrano obiettivi di marketing e strategie di posizionamento.

Da anni con la consulenza SEO supporto i miei Clienti per far capire loro che, prima di cominciare il percorso di visibilità organica, devono assicurarsi che le schede prodotto del loro e-commerce mettano il possibile acquirente nella condizione ideale di poter trovare tutto ciò che occorre per valutare e acquistare il prodotto.

Sembra banale, ma in pochi lo fanno. Ad esempio, caro lettore, quanto tempo dedichi all’ottimizzazione delle schede prodotto del tuo e-commerce?

Valentino Mea

SEO Specialist e consulente SEM certificato Google Ads e Analytics. Dal 2010 fornisce servizi di consulenza a web agency, proprietari di siti e-commerce e start-up. Dal Novembre 2013 condivide tutorial pratici e la sua esperienza nel settore su questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libro SEO

Libro SEO per E-Commerce PRO di Valentino Mea

Scopri il primo libro su come ottimizzare siti e-commerce per aumentare il posizionamento su Google e trasformare gli utenti in clienti. Puoi trovarlo su Amazon.

I più letti del mese

Iscriviti alla Newsletter!

Ti aggiorni gratuitamente su SEO, SEM e Web Analytics.

Valentino Mea Consulente SEO e SEM

Sono Valentino Mea, esperto di Search Marketing a livello professionale dal 2010. Supporto Imprenditori e Liberi Professionisti nello sviluppare progetti web seri, sostenibili e redditizi, attraverso l’erogazione di:

  • Servizi SEO e SEM
  • Consulenza Oraria
  • Coaching Individuali

Se vuoi sviluppare un business online di successo e vuoi essere seguito da un consulente SEO e SEM affermato, non esitare a contattarmi!

Contattami

Copyright © 2013 - 2020 · Valentino Mea Srls rating 5.0/5 su 20 recensioni · C.F. / P.iva: 04373930611 · Privacy · Sitemap · All rights reserved