Logo Valentino Mea Consulente SEO e SEM

SEO per eCommerce

La SEO per eCommerce è necessaria per iniziare a vendere i tuoi prodotti tramite il canale organico dei Motori di Ricerca.

Se il tuo sito e-commerce vende poco o non vende affatto, probabilmente non hai mai investito in attività di posizionamento organico o le attività implementate non sono sufficienti e/o adeguate per raggiungere veri risultati.

Sono ormai molte le aziende che vivono esclusivamente con i loro siti e commerce, tramite i quali vendono e fatturano quotidianamente: questo è possibile perché la consulenza SEO sui loro e-commerce è implementata a dovere da consulenti esperti e competenti.

In questa pagina scoprirai:


Obiettivi della SEO per eCommerce

L’obiettivo che si pone il posizionamento e-commerce tramite la SEO è principalmente uno: vendere.

Per chi ha familiarità con Google Analytics e con il suo monitoraggio e-commerce, segue l’esempio concreto di un mio cliente che vende e fattura con il proprio sito e-commerce:

risultati SEO per eCommerce

Del resto chiunque acquista servizi SEO per il proprio e-commerce deve pretendere un incremento delle vendite.

Questi risultati sono stati possibili grazie alle attività di ottimizzazione implementate sia dal punto di vista SEO che di Conversion Rate Optimization.

Vantaggi della SEO per e-commerce

Visto che i vantaggi della SEO per un sito e commerce sono numerosi, mi limito ad elencare i principali:

Incremento del traffico

Un sito eCommerce posizionato su Google nelle prime posizioni, riceve più clic con conseguente aumento del volume di traffico e potenziale aumento delle vendite.

Efficacia

Storicamente gli utenti provenienti dai Motori di Ricerca tendono a convertire di più in quanto sono attivamente alla ricerca di un prodotto/servizio.

Misurabilità

I risultati ottenuti con la SEO (posizionamenti, traffico e conversioni) sono tracciabili e quantificabili, in modo da poter calcolare il ROAS (ritorno sulla spesa pubblicitaria) in modo preciso.

Sostenibilità

Rispetto alle strategie di outbound marketing, la SEO rivolgendosi ad utenti che sono attivamente alla ricerca di prodotti, procura traffico più pertinente con un risparmio sui costi di acquisizione.

Brand Awareness

La presenza nelle prime posizioni della serp produce un volume di impressioni importante, aumentando notevolmente l’esposizione di un Brand.

Inoltre l’essere visibile per parole chiave pertinenti ai prodotti che si vendono, fanno sì che gli utenti associno il Brand a quelle parole chiave e a quei precisi prodotti.

Perché l’ottimizzazione SEO e-commerce è più complessa

La differenza sostanziale tra un sito di e-commerce ed un’altra tipologia di sito è: la dimensione. Gli e commerce devono infatti essere in grado di:

  1. gestire e fornire un numero elevatissimo di pagine ai motori di ricerca;
  2. offrire agli utenti filtri di ordinamento senza far risultare il contenuto duplicato agli occhi dei motori di ricerca;
  3. gestire flussi elevati e improvvisi di nuove pagine garantendone allo stesso tempo l’assorbimento da parte dei motori di ricerca.

Questi aspetti sono ancora più complessi da gestire quando bisogna ottimizzare un e-commerce che attinge i record tramite flusso di dati dai grandi fornitori, che solitamente generano una serie di duplicazioni sistemiche all’interno del sito, le quali determinano come conseguenza lo scarso rendimento delle schede prodotto nelle classifiche dei motori di ricerca.

Inoltre vi sono ulteriori aspetti che vanno ottimizzati a prescindere dalla piattaforma utilizzata tra cui:

  • l’architettura e le tassonomie;
  • le pagine di categoria e delle schede prodotto;
  • la struttura delle URL;
  • la gestione dei prodotti non più presenti nel catalogo;
  • lo sviluppo del modello guida per l’inserimento dei microdati;
  • le web performance;

Infine bisogna ottimizzare tutti gli aspetti propri delle piattaforme eCommerce più diffuse (Magento, OpenCart, WooCommerce, Prestashop, etc.) tra cui:

  • la corretta configurazione del CMS;
  • la corretta configurazione di moduli, estensioni e plugin installati;
  • l’applicazione delle best practice proprie della piattaforma utilizzata (ogni CMS ha le sue peculiarità).

Tutto ciò rende la consulenza SEO per e-commerce una delle attività SEO più complesse anche per consulenti esperti.

Gestire tutti questi aspetti (si potrebbe scrivere una collana di libri sull’argomento…) significa avere un e-commerce sotto controllo e poter determinare il suo successo lato SEO.

Errori SEO tipici di un e-commerce

Molto spesso i proprietari di siti e-commerce ritengono che sia sufficiente inserire nel proprio negozio online centinaia se non migliaia di prodotti per incrementare il traffico organico, per poi scoprire che non funziona proprio così.

La realtà è che ottimizzare un e-commerce per i motori di ricerca necessita di maggiore competenze tecniche rispetto all’ottimizzazione di un blog o di un sito istituzionale con poche pagine.

Vediamo quindi gli errori più comuni che riscontro sui siti di e-commerce:

Pagine duplicate

Il problema più diffuso nei siti di e-commerce è rappresentato dai contenuti duplicati, ad esempio generati dai sistemi di filtraggio dei prodotti, dalle ricerche, dagli archivi, dai contenuti formattati per la stampa ma anche dalla stessa struttura del sito web.

Ipotizziamo di dover caricare nel nostro e-commerce la scheda prodotto della TV Samsung modello QLED TV 8K 85″ Serie 9 Q900R.

In base alla struttura del nostro shop è probabile che questo prodotto venga inserito nelle categorie “TV-LED”, “80-pollici” e che, per un periodo limitato, sia anche in promozione.

La sua scheda prodotto potrebbe quindi risultare raggiungibile dai seguenti URL:

  • https://www.mionegozio.it/samsung-qled-8k-q900r/
  • https://www.mionegozio.it/tv-led/samsung-qled-8k-q900r/
  • https://www.mionegozio.it/promozioni/samsung-qled-8k-q900r/

Questo specifico caso di pagine duplicate, è risolvibile attraverso l’utilizzo del tag rel canonical, che indica ai motori di ricerca quale URL deve essere considerata durante l’indicizzazione.

Tag Title duplicati

Un’altro problema che affligge i negozi online più grandi è quello dei tag title duplicati. Alcune volte può essere difficile cercare di differenziare i titoli se il catalogo offre molti articoli simili, magari della stessa marca.

Una buona pratica consiste nel differenziare i title tag dei prodotti simili compilando loro con: Marca, Tipologia e Modello.

Esempio pratico tag title: Samsung TV QLED 8K 85″ Serie 9 Q900R 2018 QE85Q900RATXZT

Marca: Samsung
Tipologia: TV QLED
Modello: 8K 85″ Serie 9 Q900R 2018 QE85Q900RATXZT

Usare le descrizioni dei produttori

Se volete che i vostri prodotti vengano praticamente esclusi dai risultati di ricerca, allora usate le descrizioni fornite direttamente dai produttori.

Come spiegato precedentemente, è molto complesso gestire e-commerce che utilizzano i contenuti forniti dai produttori proprio perché Google tende a declassare i siti con contenuti copiati.

La migliore soluzione è quella di scrivere descrizioni prodotto originali, oppure trovare un modo per renderle più informative rispetto a quelle dei competitor.

Per chi gestisce e-commerce con migliaia di prodotti potrebbe risultare complesso scrivere sempre descrizioni originali, dal momento che si tratta di una attività che richiede parecchio tempo e risorse.

Un consiglio potrebbe essere quello di partire dai prodotti di maggiore interesse, quelli che generano più profitto o che soffrono maggiormente la competizione sulle serp, per poi lavorare man mano anche sulle altre schede prodotto.

Descrizione prodotto assenti

A meno che i vostri prodotti non siano rari o abbiano pochissima concorrenza, risulterà molto complesso posizionarsi su Google se nelle schede manca completamente una descrizione dell’articolo.

Una misura indicativa della quantità di testo necessaria per la descrizione, può essere ottenuta contando le parole utilizzate nel menu di navigazione, nella sidebar, nel footer e in qualunque altro blocco di testo presente nella scheda prodotto vuota.

Cercare poi di inserire una descrizione unica di lunghezza superiore al valore precedentemente calcolato, per far sì che il contenuto principale abbia un peso maggiore rispetto al contenuto supplementare.

Oltre ai vantaggi lato SEO, migliori saranno le informazioni fornite nella descrizione del prodotto, maggiori saranno le probabilità che un utente acquisti il prodotto stesso.

Assenza di recensioni

Permettere ai clienti di scrivere una recensione sui vostri prodotti non solo vi permetterà di aumentare l’audience catturando una consistente fetta di utenti alla ricerca di informazioni, ma faciliterà anche il posizionamento delle schede prodotto grazie ai contenuti testuali a tema generati dalle recensioni stesse.

Amazon permette ai propri clienti non solo di comprare i suoi prodotti, ma anche di lasciare una recensione dettagliata sul prodotto acquistato.

Il vantaggio dato dalle recensioni degli utenti è duplice:

  1. vengono generati contenuti unici e utili gratuitamente;
  2. la scheda prodotto rimane costantemente aggiornata.

Entrambi gli aspetti sono molto graditi sia ai motori di ricerca che agli utenti, i quali avranno maggiore informazioni per prendere decisioni sull’acquisto del prodotto.

Non ottimizzare i prodotti sulla base delle ricerche degli utenti

Un errore tipico degli e-commerce con un catalogo molto vasto è quello di non ottimizzare le schede dei prodotti tenendo conto delle query ricercate realmente dagli utenti su Google.

Ad esempio, inserire nel titolo della scheda prodotto la frase “Samsung TV QLED 8K 85″ Serie 9 Q900R 2018” piuttosto che “Samsung TV QLED” dovrebbe aumentare sensibilmente il tasso di conversione.

Ottimizzare la scheda prodotto per una ricerca più specifica vi consentirà di essere trovati proprio dagli utenti che stanno cercando quel prodotto.

URL non ottimizzati

Ottimizzare gli URL delle pagine del proprio e-commerce, porta sicuramente benefici sia dal punto di vista SEO che di usabilità.

Vi sono molti e-commerce che non tengono conto di questo aspetto, solo apparentemente marginale, lasciando URL illeggibili, con l’ID del prodotto e/o una serie di parametri dovuti alla natura dinamica del CMS.

Ecco alcuni vantaggi derivanti dall’utilizzo di URL SEO friendly:

  1. la presenza di parole chiave negli URL è ancora un fattore di posizionamento sui motori di ricerca, anche se Google ne sta riducendo il peso;
  2. gli utenti potranno già farsi un’idea dell’argomento pagina prima ancora di cliccare sull’URL;
  3. se altri siti dovessero linkare le vostre pagine, la presenza di keyword negli URL garantiscono la presenza di parole chiave nelle anchor text.

Perché affidare la SEO del tuo e-commerce ad un esperto

Solo un consulente SEO con esperienza diretta può gestire tutti gli aspetti elencati precedentemente ed individuare le tecniche di ottimizzazione SEO per sviluppare la presenza del tuo e-commerce nei Motori di Ricerca e massimizzare vendite e fatturato.

Contattami se:

  1. non hai un e-commerce ma ha intenzione di crearlo e vuoi un consulente che ti guidi per partire con il piede giusto;
  2. hai un e-commerce ma non vendi e vuoi iniziare a vendere;
  3. vuoi incrementare il volume vendite;
  4. hai bisogno di definire in maniera precisa il ROI ed aumentare il ROAS sugli investimenti SEO;
  5. vuoi comprendere le problematiche tecniche che impediscono le migliori performance del tuo e-commerce sui motori di ricerca;
  6. non sei convinto delle implementazioni che l’agenzia o il consulente ti hanno richiesto per migliorare il posizionamento del tuo e-commerce e vuoi un parere esperto sulla validità di queste richieste;
  7. hai un e-commerce multilingua e vuoi che ogni versione sia correttamente indirizzata al motore di ricerca di riferimento;
  8. vuoi internazionalizzare il tuo e-commerce e promuoverti su motori di ricerca alternativi come Yandex e Baidu.

Quali sono i risultati raggiungibili con la SEO per eCommerce

Più precisamente la mia consulenza SEO per e commerce comporterà tutta una serie di benefici tra cui:

  • aumento del traffico organico pertinente dell’intero e-commerce;
  • migliori performance delle schede prodotto nelle classifiche dei motori di ricerca;
  • monitoraggio delle vendite ottenute tramite l’investimento SEO;
  • incremento delle vendite tramite il canale organico;
  • diffusione del marchio (brand awareness);
  • ROAS positivo;

Non delegherò l’ottimizzazione SEO del tuo e-commerce a schemi preimpostati o a stagisti, bensì in base alle peculiarità del progetto fornirò indicazioni precise per valorizzare pagine di categoria e schede prodotto, arricchendole con contenuti ad hoc e completandole con call to action performanti.

Se hai ancora dubbi leggi i miei case history SEO e apprendi l’esperienza che hanno avuto altri imprenditori nell’acquistare i miei servizi.

Se sei convinto della mia professionalità e vuoi un preventivo SEO su misura non esitare a richiedere i miei servizi SEO per eCommerce.

Categorie del Blog

Telefona 02 8718 8516
preventivo@valentinomea.it